stagioni diverse

stagioni diverse

(different seasons)

Di Stephen King

Pubblicato nel 1982
Pagine: 587
Genere: Famiglia & Relazioni




Non sono in pochi a credere che questo autore dia il meglio di se nelle raccolte di romanzi brevi, anzi, credo siano la maggioranza e devo dire che mi trovo d'accordo solo in parte. Il romanzo, nella sua forma pi√ɬĻ pura e in tutta la sua notevole estensione, almeno per come questo autore ha abituato i suoi lettori, ha tutto il tempo di penetrare fino in fondo nell'animo del lettore, emozionarlo in maniera evidente. Il romanzo breve, ha l'ostacolo della brevit√ɬ†, non √ɬ® semplice suscitare emozioni in un tempo molto minore. Eppure in questo libro ci riesce quasi sempre. Le storie, tra loro, sono molto varie, non √ɬ® facile stabilire un genere per l'intero libro, ma proprio questa diversit√ɬ† √ɬ® un punto di forza dell'opera. Solo la terza storia, quella ambientata in autunno, l'ho trovata meno coinvolgente delle altre, mentre la prima, quella primaverile, raggiunge a parer mio i massimi livelli permessi alla narrativa. Un uomo ingiustamente condannato a scontare una pena lunghissima, un adolescente morbosamente attaccato alle vicende di un ex nazista, quattro ragazzi alla ricerca del cadavere di un loro coetaneo e infine una donna che partorisce in circostanze surreali. Quattro storie ambientate in altrettante stagioni diverse, uno spunto che ha dato il titolo a un libro che coinvolge ed emoziona quasi sempre e che merita assolutamente di essere letto.


<- Libro precedente | Libro successivo ->