il fu Mattia Pascal

il fu Mattia Pascal

Di Luigi Pirandello

Pubblicato nel 1904
Pagine: 368
Genere: Psiche & Religione




Si parla tanto di Pirandello come grandissimo autore e devo dire che molte delle sue novelle mi piacciono tantissimo. Come romanziere, per├▓, secondo me non ha nulla in pi├╣ di tanti altri, contemporanei e passati. Probabilmente il mio ├Ę un giudizio dettato dal fatto che la lettura di un romanzo, secondo me, dovrebbe essere pi├╣ una voglia che un'imposizione, mentre questo libro mi ├Ę stato imposto come compito scolastico per l'estate. La storia non ├Ę male, ma non ├Ę eccezionale. Parla di un uomo che subisce gravi lutti in famiglia e decide di scappare di casa per fare nuove esperienze. Mattia si cerca un nuovo nome e un nuovo cognome, ma neanche la nuova effimera vita lo soddisfa. Quando torna a casa trova che la sua vita ├Ę stata realmente cancellata anche da quel che resta della sua famiglia, intrappolata nella tomba che va a contemplare. Ho letto di meglio.


<- Libro precedente | Libro successivo ->