Perché questo sito


Questo sito è nato il 25 agosto 2010 unendo due tra le mie più grandi passioni: la lettura e la programmazione orientata al web.


Inizialmente serviva solo a tenere conto delle mie letture, avere un quadro chiaro degli autori e dei generi che preferivo e mi è stato molto utile soprattutto quando ho introdotto una sezione relativa alle statistiche, cosa che su aNobii (sito da cui ho tratto l'idea di farmi un personale archivio di letture) non potevo fare.


In realtà il sito era già pronto per il web già ai primi di agosto del 2010, ma essendo solo un esercizio di programmazione, ha visto la luce solo a fine mese, spinto dalla voglia di condividere le mie opinioni su un quantitativo di libri che andava sempre crescendo. E all'epoca parlavamo di circa una ottantina di volumi.


Oggi, a distanza di qualche anno dalla sua nascita, Scaffali Virtuali cerca di essere un piccolo punto di partenza per lettori e aspiranti tali, che cercano informazioni su libri e autori, ma non solo: vuole anche essere una modesta rampa di lancio per autori emergenti che vogliono dare maggiore visibilità alle proprie opere.


La visibilità sempre maggiore che questo sito sta riscuotendo mi riempie di orgoglio e soddisfazione, mi spinge ad andare avanti e mi dimostra quotidianamente come questo lavoro sia apprezzato dagli utenti della rete.


Sono sempre molto lieto di ricevere opinioni e suggerimenti, di essere contattato da scrittori aspiranti o emergenti, per cui vi invito a contattarmi e a scrivermi liberamente.