Dediche

La prima persona che mi viene in mente è mia madre, che mi ha trasmesso la passione della lettura in modo quasi del tutto inconsapevole. Tutto questo lavoro pertanto è dedicato a lei.


Dopo un allontanamento dai libri di narrativa dovuto a lunghi periodi di studio e stress, il mio riavvicinamento alla lettura lo devo alla mia ragazza Giuliana, il Kindle che mi ha regalato ha svoltato il mondo delle mie letture.


Non posso non ringraziare Davide Sponselli, per aver illuminato la mia mente quando in fase di progettazione era al buio, e Antonino Scarfì per avermi dato ottimi suggerimenti sia per curare la grafica e i contenuti, sia per lo spirito critico e costruttivo con cui ha analizzato l'opera.


Una persona che mi sento di salutare e ringraziare è Emilio Saturnini, che ha contribuito a trasmettermi la passione per l'informatica e per la lettura, prestandomi alcuni libri quando ancora non ne avevo letto neanche uno, se non per motivi scolastici.


Inoltre ringrazio tutti coloro che fanno esistere il mercatino della domenica mattina di piazza santa Lucia di Siracusa: un posto dove comprare a cifre bassissime libri in ottime condizioni, sia per la propria libreria che per gli scambi con altri lettori.